La giuria di Etiquo Film Project è in pieno fermento.

La giuria di Etiquo Film Project è in pieno fermento.

Tutta la giuria, con in testa Gianmarco Tognazzi, è impegnata nella lettura delle sceneggiature e dei soggetti per cortometraggio, che gli iscritti al bando hanno inviato fino a questo momento e… sono entusiasti.

Entusiasti di tanta partecipazione e di tanto sforzo creativo !

Tutte le storie inviate sono inequivocabilmente originali e fantasiose.

Ogni autore ha sviluppato il tema del bando da un punto di vista strettamente personale, mettendo in luce una diversa sfaccettatura del modo in cui i giovani percepiscono il denaro e di come pensano di ottenerne interagendo, a volte, con il mondo della finanza.

I giurati concordano che è oltremodo piacevole leggere gli script giunti al sito di Etiquo Film Project, affermando di aver trovato diversi spunti interessanti sia dal punto di vista narrativo che creativo, sia da parte di coloro che hanno affrontato il tema in maniera seria o drammatica, sia da chi ha preferito mettere in risalto la parte comica ed ironica dell’assenza di denaro spingendosi, a volte, fino al paradosso.

Sarà difficile per Gianmarco Tognazzi,  Aurelio Grimaldi,  Caterina Nardi e Claudia Vaccaro trovare la forza di scartare quel soggetto o quella sceneggiatura, poiché non si tratterà di escludere “opere brutte”,  ma di accantonare le “meno belle”.

Un bravo, quindi,  a tutti coloro che hanno inviato la loro opera e a tutti coloro che si accingono a farlo, poiché il bando, prorogato fino al 31 luglio, è ancora aperto.

Stiamo ricevendo, infatti, numerosi script da giovani coraggiosi e caparbi che vogliono assolutamente trovare il loro spazio nel mondo della cinematografia. E’ questo, fondamentalmente, che ci emoziona ed entusiasma. Vedere che esistono ancora giovani capaci di mettersi in gioco e credere in se stessi, invece che accartocciarsi nella rassicurante quanto drammatica idea che, senza agganci, spintarelle ed altri illeciti “magheggi”, non si possa intraprendere alcuna carriera, tanto meno raggiungere il successo.

Il team Etiquo Film Project